Che cos’è una VPN? – Guida per principianti alle reti private virtuali

Nell’ultimo decennio, l’uso di Internet è salito alle stelle. Con tutte le recenti innovazioni nella tecnologia e nell’elettronica di consumo, la connessione a Internet è più semplice e accessibile che mai. Nel 2020, circa il 56 percento della popolazione umana nel mondo ha accesso a Internet. Sono oltre tre miliardi di persone!


Sfortunatamente, con un’adozione così diffusa arrivano nuove sfide. Il monitoraggio, la sorveglianza digitale e la censura possono influire sul modo in cui ci si connette. Le informazioni trapelate sui programmi di sorveglianza e il furto digitale dilagante hanno reso gli utenti di Internet molto più consapevoli della loro privacy e sicurezza online. Uno degli strumenti più efficaci per riguadagnare il tuo anonimato online e creare un’esperienza Internet aperta è una VPN.

Una VPN può proteggere i tuoi dati mentre navighi nel world wide web. A prima vista, i servizi VPN possono sembrare molto complicati e travolgenti. Mentre ci sono sicuramente molte operazioni complesse in corso dietro le quinte, molti provider VPN stanno semplificando il processo in modo che anche le persone più analfabete del computer possano trarne vantaggio. Per aiutarti a capire in che modo una VPN può esserti utile, ecco una guida che illustra tutte le basi della VPN.

Che cosa è esattamente una VPN?

Innanzitutto, andiamo oltre cos’è una VPN. VPN è l’acronimo di Virtual Private Network. Quando ti connetti a Internet, il tuo computer o dispositivo comunica con i server di tutto il mondo. Questi server memorizzano i siti Web e i contenuti digitali a cui stai tentando di accedere. Per stabilire tale connessione, le tue informazioni e i tuoi dati sono esposti. Potrebbe essere registrato dal tuo provider di servizi Internet, dai server a cui stai tentando di accedere, dalle agenzie governative o persino dagli hacker.

Le VPN lavorano per tenere tutte queste informazioni lontano da occhi indiscreti. Sono progettati per rendere la tua connessione e le attività successive il più private e sicure possibile.

Legalità

C’è molta confusione là fuori riguardo alla legalità dell’uso di un servizio VPN. La verità è che questa tecnologia è relativamente nuova nel grande schema delle cose. I governi tendono ad affrontare le nuove innovazioni tecnologiche piuttosto tardi nel gioco. Di conseguenza, molti Paesi non hanno normative chiare.

Nella maggior parte dei paesi, l’utilizzo di una VPN è completamente legale. Tuttavia, alcuni paesi lo limitano. La Cina e la Corea del Nord sono famose per le loro repressioni sull’uso della VPN. Non è nemmeno consentito in molti paesi del Medio Oriente e in Russia. In genere, scoprirai che i servizi VPN non sono legali da utilizzare in paesi che hanno già rigide leggi sulla censura.

In che modo le VPN proteggono i tuoi dati

Come menzionato nella sezione precedente, la connessione a Internet senza alcuna protezione lascia i dati esposti. Tutto ciò che fai viene monitorato dal tuo provider di servizi Internet. Mentre alla gente piace pensare che Internet sia uno spazio di gioco anonimo, nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Tutto ciò che fai può essere ricondotto a te grazie al tuo indirizzo IP, che è una serie unica di numeri assegnati al tuo dispositivo.

Una VPN funziona per nascondere tutti i tuoi dati fungendo da intermediario. Prima ancora di stabilire una connessione Internet, i tuoi dati sono crittografati. Questo è ciò che impedisce al tuo ISP di sapere cosa stai facendo. Quindi, la tua connessione viene inviata a un server VPN. Mentre attraversa questo tunnel protetto, i tuoi dati vengono crittografati ulteriormente. Il tuo traffico Internet esce anche dall’altra parte del tunnel VPN con un indirizzo IP nuovo di zecca, che è collegato al fornitore di servizi.

Dopo che i tuoi dati lasciano la VPN, vengono inviati al sito Web o al server di contenuti desiderati come qualsiasi altra forma di traffico web. Questo processo funziona in entrambi i modi, quindi qualsiasi cosa tu visualizzi o scarichi passerà anche attraverso il processo di crittografia. È un modo molto sicuro di navigare. Anche se i tuoi dati fossero visualizzati da qualcun altro, quelle tecniche di crittografia impedirebbero loro di capirne il senso.

Scrambling dei tuoi dati

La crittografia è un modo efficace per rendere illeggibili le informazioni da chiunque le rubi. In sostanza, i tuoi dati sono criptati, facendoli sembrare una stringa di numeri casuali. Questo processo viene eseguito dal client VPN sul dispositivo, che viene utilizzato per stabilire la connessione protetta.

Nonostante la sua complessità, la crittografia è un processo relativamente semplice. I tuoi dati grezzi standard vengono trasformati da una chiave segreta che solo tu possiedi. Nessun altro è in grado di capire cosa significano quei dati codificati, mantenendoli sicuri mentre navighi.

Esistono diversi tipi di crittografia utilizzati. La più affidabile è la crittografia AES a 256 bit. Sono gli stessi metodi utilizzati da banche e agenzie governative.

Protezione del tunnel

I fornitori di servizi VPN possono utilizzare uno dei molti protocolli di sicurezza diversi per proteggere i tuoi dati mentre passano attraverso il singolo server VPN. Alcuni protocolli sono più efficaci di altri. Di conseguenza, i migliori provider VPN offriranno protocolli multipli tra cui scegliere.

OpenVPN

logo openvpn

OpenVPN è uno dei protocolli di sicurezza più recenti disponibili. Capita anche di essere uno dei più sicuri. È il protocollo di sicurezza preferito dai fornitori di servizi VPN di alta qualità perché utilizza la crittografia su entrambi i lati. La chiave del codice di crittografia è nota solo al mittente e al destinatario della connessione. La cosa grandiosa di OpenVPN è che viene costantemente migliorato. Si basa sul protocollo TLS e SSL ed è completamente open source.

PPTP
Conosciuto anche come protocollo tunnel punto-punto, PPTP è una delle prime forme di sicurezza online. È stato originariamente sviluppato da Microsoft per le prime connessioni remote. Mentre è abbastanza veloce rispetto ad altri protocolli, la sua età mostra davvero. È considerato uno dei metodi meno sicuri disponibili.

SSTP
SSTP, o Secured Socket Tunnel Protocol, è stato sviluppato anche da Microsoft e può essere trovato su macchine Windows. Funziona in modo molto simile a OpenVPN. Solo due parti del trasferimento possono decodificare i dati, rendendola un’opzione molto sicura.

L2TP / IPsec
Questo protocollo combina metodi di due metodi separati. Questi includono Layer 2 Tunneling Protocol (L2TP) e IPsec. Utilizza le chiavi per crittografare e non crittografare i dati su entrambe le estremità. Sebbene ciò possa sembrare simile a qualcosa come OpenVPN, il modo in cui questo processo viene eseguito è molto diverso. In generale, L2TP / IPsec non è ritenuto sicuro come alcune altre opzioni. In effetti, molti credono che i grandi enti di sorveglianza del governo abbiano già sviluppato un modo per violare questo protocollo. Indipendentemente dal fatto che ciò sia vero o meno, molti provider VPN utilizzano questo protocollo perché è già integrato in molti telefoni cellulari.

TLS e SSL
SSL, che sta per Secure Sockets Layer, è il metodo originale utilizzato per proteggere i siti Web. Potresti aver visto quell’acronimo da qualche parte nel tuo browser ogni volta che ti connetti a un sito Web HTTPS. TLS, o Transport Layer Security, è la nuova versione di SSL e fa un ottimo lavoro nel fornire una connessione sicura.

IKEv2
IKEv2, che sta per Internet Key Exchange versione 2, è uno dei protocolli più recenti di Microsofts. È basato su molte delle precedenti tecnologie di sicurezza di Microsoft, il che lo rende un’ottima opzione per le VPN.

Prevenire le perdite

Anche con i protocolli di sicurezza disponibili, possono verificarsi perdite IP. Questo non è sempre colpa della VPN. Possono verificarsi a causa della configurazione del tuo dispositivo o della codifica all’interno di un’app specifica che stai utilizzando. In ogni caso, ci sono alcune fantastiche funzionalità VPN progettate per evitarle.

Per aggirare le perdite IP da una richiesta del server DNS, i migliori provider VPN hanno il proprio sistema di risoluzione DNS. Questi tipi di perdite si verificano perché il dispositivo non ha effettuato una richiesta attraverso il tunnel VPN. DNS o Domain Name System, le richieste si verificano ogni volta che si digita un indirizzo web nel browser. Il tuo computer non ha idea di cosa significhi quell’indirizzo, quindi deve verificare con un server DNS per trovare l’indirizzo IP univoco del sito Web associato. È come una rubrica telefonica superveloce per Internet. Per impostazione predefinita, il computer si connetterà al server DNS del tuo ISP. Queste richieste vengono registrate, quindi il tuo provider di servizi Internet saprà sempre quali siti Web visitati. Aggirando il server ISP e utilizzando il sistema di risoluzione DNS fornito dalla VPN, è possibile evitare perdite IP.

Possono verificarsi perdite anche in caso di connessione errata al server VPN. Supponiamo, ad esempio, che stai navigando sul Web attraverso il server VPN quando perdi improvvisamente la connessione. All’improvviso, l’indirizzo IP e i dati non sono protetti ed esposti. Può quindi essere registrato, rendendo inutilizzabile la VPN. Per evitare questa improvvisa esposizione, le VPN possono avere interruttori kill incorporati. Come suggerisce il nome, un kill switch interrompe la connessione a Internet ogni volta che si verifica un problema con il server VPN. Lo fa automaticamente e immediatamente.

La verità sull’anonimato online: registrazione VPN

Quindi, con tutti i protocolli di sicurezza disponibili e le tecniche di prevenzione delle perdite, i tuoi dati di identità e traffico sono completamente anonimi, giusto? Beh, non sempre. Vedi, il provider VPN stesso potrebbe avere alcuni dati che possono essere utilizzati per connettere qualsiasi attività online a te. Per assicurarti di ottenere il livello di privacy che cerchi, devi controllare le norme di registrazione di un provider VPN.

Queste attività di registrazione possono renderti meno anonimo di quanto pensi. Solitamente pubblicizzati apertamente sui loro siti Web, i criteri di registrazione di una VPN possono coprire diverse cose. Possono avere registri di connessione, che in genere registrano quando ti connetti a un server VPN, per quanto tempo sei rimasto sul server, quando alla fine ti sei disconnesso e da quale indirizzo IP di origine ti sei connesso. Alcuni hanno anche registri di attività, che registrano quanti dati usi e quali siti web visiti. Un fornitore di servizi può anche avere registri di pagamento. Spesso, questi registri sono giustificati dicendo che queste informazioni vengono utilizzate solo internamente per l’ottimizzazione del servizio. Inutile dire che questo è tutto contro-intuitivo al motivo per cui la maggior parte delle persone investono in una VPN in primo luogo.

Sede e limitazioni legali

Un aspetto importante che potrebbe influire sulla privacy generale è la posizione del provider. Sebbene le società VPN dispongano di server in molti paesi del mondo, hanno un’unica sede in cui hanno sede. Tale posizione potrebbe influire sulla loro politica di registrazione.

Molti paesi hanno leggi severe sulla conservazione dei dati, che obbligano essenzialmente i fornitori di servizi VPN a registrare alcuni tipi di informazioni sull’attività degli utenti. Per ottenere il servizio più privato possibile, è meglio andare con i provider VPN che si basano su un Paese rispettoso della privacy. Alcune opzioni popolari includono la Svizzera e le Isole Vergini britanniche. Dovresti evitare le VPN in qualsiasi paese che è noto a una parte di un’alleanza di sorveglianza, come Five Eyes.

Politica sui registri zero

L’unico modo per avere una completa privacy è quello di utilizzare una VPN con una vera politica di zero log. Ciò significa che il provider non conserva alcuna informazione sul tuo tempo utilizzando il servizio VPN. Tuttavia, devi stare attento. Mentre un’azienda può pubblicizzare di avere una politica di non registri, la stampa fine potrebbe dire diversamente. È importante esaminare la politica sulla privacy e i termini di servizio dell’azienda per accertarsene.

Anche se la società conserva una singola informazione identificativa su di te, c’è il rischio che il tuo traffico venga rintracciato a te. Le società sono soggette alle leggi della loro giurisdizione. Ad esempio, negli Stati Uniti, i provider VPN sono costretti a consegnare qualsiasi informazione in loro possesso se ricevono una citazione dal governo. Tuttavia, se la società ha una politica di zero log, non avrà nulla da fornire.

Metodo di pagamento

Un altro modo in cui puoi rimanere privato è utilizzare un sistema di pagamento anonimo. Questo non è qualcosa che è accettato da tutte le VPN. Quelli che lo faranno in genere accettano criptovalute, come BitCoin. Alcuni accettano anche buoni regalo per negozi e commercianti, permettendoti di pagare l’abbonamento senza dover utilizzare il tuo conto bancario.

Perché potresti voler usare una VPN

Ora che hai capito come una VPN può proteggere la tua connessione e mantenere privata la tua attività online, vediamo perché potresti aver bisogno di questi tipi di servizi. In passato, le VPN erano utilizzate solo da grandi aziende e sostenitori della privacy. Oggi, questi servizi sono utilizzati da una vasta gamma di persone per molte ragioni diverse.

Mantieni il tuo lavoro sicuro

Se lavori in remoto, le VPN possono farti risparmiare un sacco di mal di testa a lungo termine. Ciò è particolarmente vero se stai lavorando a un grande progetto che potrebbe potenzialmente danneggiare la tua azienda se dovesse mai uscire. Le VPN non nascondono solo il tuo indirizzo IP, ma crittografano anche qualsiasi tipo di dati che vengono inviati o ricevuti. Questa protezione si applica indipendentemente dalla dimensione del file. Le VPN sono un modo efficiente ed economico per garantire che il lavoro non venga rubato o compromesso quando viene inviato dallo spazio di lavoro a un altro.

Sicurezza da ladri e malware digitali

Se sei come la maggior parte delle persone, probabilmente fai molte cose importanti online. Internet è diventato il metodo preferito per pagare le bollette, inviare e ricevere denaro tra banche, richiedere carte di credito e prestiti, impostare la spedizione a un indirizzo di casa e molto altro ancora. Tutti i tipi di informazioni importanti vengono inviate attraverso il web ogni secondo.

Mentre Internet ha reso tutte queste cose molto più facili e convenienti, ha anche reso più suscettibile al furto. Gli hacker esperti possono intercettare i tuoi dati e rubare tutte queste informazioni senza che tu lo sappia. I crimini informatici sono una vera minaccia quando si fa qualcosa online. Se sei su una rete pubblica, tale minaccia è triplicata. Gli hotspot Wi-Fi pubblici non sono garantiti e sono aperti a chiunque, compresi quelli che hanno le conoscenze e le attrezzature per estrarre dati personali. Una VPN può aiutare a prevenire questi problemi proteggendo la tua connessione tramite la crittografia.

torrenting

Le VPN possono aiutarti a eseguire il torrent di file di grandi dimensioni in modo anonimo. L’atto di torrenting è generalmente visto in modo abbastanza negativo dai provider di servizi Internet. Alcuni ISP possono limitare i dati o interrompere completamente il servizio se vedono che stai utilizzando un client p2p. Ciò è particolarmente vero se stai scaricando materiali protetti da copyright e ricevono un avviso che richiede le tue informazioni.

In generale, il torrenting non è un problema con una VPN. Viene spesso trattato come qualsiasi altro traffico. Tuttavia, non è sempre così. Se il provider conserva i registri relativi alla tua attività sulla propria rete di server, può comunque inoltrare eventuali rivendicazioni sul copyright. Questo potrebbe metterti a rischio.

Inoltre, non tutti i provider consentiranno il torrenting. In tal caso, possono consentirlo solo su server specifici. È una buona idea verificare con la VPN per vedere le loro regole e i regolamenti relativi al torrent per vedere se il servizio può soddisfare le tue esigenze.

Streaming

Internet ha reso disponibili milioni di contenuti digitali per le persone con un solo clic. Tuttavia, ciò non significa sempre che hai il diritto legale di accedervi. Le leggi sulle licenze obsolete limitano l’accesso in base alla regione. Hai mai notato che la biblioteca americana Netflix è considerevolmente più grande di quella di altri paesi? Ciò è dovuto alle leggi sulla licenza. Netflix e molte altre piattaforme di streaming bloccheranno l’accesso a determinati film e programmi televisivi se non dispongono della licenza appropriata per il tuo Paese.

Tutto ciò avviene attraverso i filtri di posizione. Il tuo indirizzo IP fornisce le tue informazioni ai server della piattaforma di streaming. Se il film che desideri guardare non è disponibile per il tuo Paese, riceverai un codice di errore.

Le VPN possono sbloccare i contenuti inducendo il server di hosting a pensare di trovarti in un posto completamente diverso. La maggior parte delle società VPN ha una grande rete che si estende su molti paesi diversi. Per visualizzare i titoli dei film disponibili in un altro Paese, è sufficiente connettersi a un server nel rispettivo Paese. Il nuovo indirizzo IP assegnato dalla VPN farà apparire come quello da cui ti stai connettendo.

Naturalmente, non tutte le VPN sono adatte allo streaming. Le basse velocità di connessione e la mancanza di server disponibili potrebbero impedire l’accesso. Non solo, ma le piattaforme di streaming più diffuse possono fare di tutto per bloccare gli indirizzi IP da VPN conosciute. Fortunatamente, sempre più provider VPN stanno aggirando questo ostacolo introducendo una tecnologia offuscata, che nasconde ulteriormente l’indirizzo IP.

Navigazione privata

Solo perché hai attivato la modalità di navigazione privata nel tuo browser non significa che sei anonimo. Le funzioni di navigazione privata semplicemente non registrano la tua cronologia né scaricano alcun cookie. Tutto il resto può essere visualizzato dal tuo ISP. Le VPN possono togliere il tuo ISP dall’equazione e fornirti effettivamente un’esperienza di navigazione privata.

Apri l’accesso a Internet

Una VPN è l’unico modo per sperimentare una Internet veramente aperta. Non è raro che i siti Web vengano bloccati dai proprietari della rete. Potrebbe non essere possibile ottenere l’accesso a determinati siti Web a causa delle restrizioni imposte alla rete dal datore di lavoro, dalla scuola o dal governo. Le VPN possono aggirare questi blocchi a causa del processo di crittografia. Come accennato in precedenza, le richieste DNS vengono effettuate ogni volta che si visita un sito Web. I filtri di contenuto funzionano leggendo la richiesta e bloccando l’accesso. Poiché le VPN hanno il proprio server DNS, le richieste vengono soddisfatte senza l’intervento del sistema di filtraggio.

Tor e VPN

Tor è un popolare browser Web che ha lo stesso obiettivo di una VPN, per fornire accesso illimitato a Internet. Mentre il prodotto finale è lo stesso, Tor e VPN svolgono il lavoro in modo molto diverso. Pertanto, possono effettivamente essere utilizzati insieme. Puoi prima connetterti alla VPN, quindi utilizzare Tor come browser. È il doppio della protezione. Tuttavia, è possibile che si verifichi un grave calo delle prestazioni e della velocità di connessione. I tuoi dati vengono crittografati e mascherati più volte, il che richiede tempo e molta potenza di elaborazione.

Prevenire scriccatura dei prezzi

Se hai mai acquistato un biglietto aereo o un hotel online prima d’ora, probabilmente conosci fin troppo bene il concetto di prezzi dinamici. Questa tecnica di determinazione dei prezzi, sebbene fastidiosa, non è illegale. In sostanza, le aziende regoleranno il prezzo in base alla posizione o al numero di volte che hai visualizzato il prodotto. È una tattica comune utilizzata da molti settori. I prezzi potrebbero essere più elevati per determinati prodotti o servizi se ti connetti al sito Web da un’area più ricca. Questo perché l’azienda pensa che tu abbia più soldi da pagare.

Se visiti la pagina troppe volte per verificare il prezzo del prodotto, l’azienda sa che la vuoi davvero, aumentando così il prezzo. Con una VPN, nulla di tutto ciò influisce sul costo di qualcosa che stai cercando di acquistare. Sarai in grado di visualizzare il prezzo reale e ottenere un affare più equo.

È difficile connettersi a una VPN?

Per alcuni dei migliori provider VPN là fuori, la connessione è un gioco da ragazzi. Le VPN sono molto più accessibili all’utente medio di Internet rispetto al passato. Tutto questo grazie ai progressi della tecnologia e del software. La maggior parte dei provider ha la propria app dedicata che può essere scaricata sul tuo computer o dispositivo mobile. Di solito puoi trovarli sul sito Web del provider o sul rispettivo app store.

Dopo aver scaricato e installato il client VPN, è possibile accedere al proprio account e iniziare. Tutto quello che devi fare è scegliere il server desiderato che desideri utilizzare e avviare la connessione. A seconda del provider, potresti anche avere la possibilità di personalizzare le impostazioni VPN.

Quali tipi di dispositivi possono essere utilizzati con una VPN?

Dai un’occhiata in giro per casa e probabilmente troverai più di un dispositivo abilitato a Internet. Per proteggere tutte le tue attività su Internet, dovrai utilizzare la VPN con ognuna di esse.

La maggior parte degli utenti Web connetterà almeno i propri computer alla VPN. I provider dispongono spesso di software autonomo per computer Windows e Mac. Anche Linux è comunemente supportato, sebbene il processo di installazione sia un po ‘più dettagliato. Potrebbe essere necessario configurare manualmente le impostazioni di connessione della macchina o utilizzare una distribuzione specifica.

Anche il supporto del browser è piuttosto standard. Le estensioni scaricabili ti consentono di utilizzare la VPN per la sessione di navigazione. Tutto ciò di cui hai bisogno per connetterti è direttamente nel browser, il che semplifica ulteriormente il processo.

Quando si tratta di dispositivi mobili, in genere sono disponibili app per dispositivi Android e iOS. È possibile connettere smartphone e tablet alla rete. Le VPN sono molto utili per rimanere al sicuro in movimento, soprattutto quando sei connesso al Wi-Fi pubblico.

Oltre a computer e dispositivi mobili, alcuni provider VPN hanno il supporto per altre piattaforme. Questi includono console di gioco, TV box set-top, box Kodi, altoparlanti intelligenti e persino dispositivi compatibili con Internet, come il frigorifero Family Hub di Samsung. Sebbene la VPN scelta possa supportare queste piattaforme, ciò non significa che ci sarà un’app separata da scaricare. Spesso, questi dispositivi hanno limitazioni software che ti impediscono di utilizzare un’app VPN in modo tradizionale. A seconda del software utilizzato, potrebbe essere necessario eseguire il sideload delle app o utilizzare i file APK.

In alternativa, è possibile configurare il router Internet per utilizzare automaticamente il servizio VPN. Questo può essere un po ‘più tecnicamente richiesto. Implica l’accesso al firmware del router, che richiede un po ‘più di lavoro rispetto alla semplice connessione. Fortunatamente, la maggior parte delle VPN che supportano le connessioni del router forniscono alcune istruzioni dettagliate su come portare a termine il lavoro. Dovrai assicurarti che il router sia compatibile. L’uso di una connessione VPN e tutta la crittografia che ne deriva richiede molta potenza di elaborazione aggiuntiva, quindi i router di base non sono attrezzati per gestire l’attività.

Ci sono degli svantaggi nell’uso di una VPN?

Se stai pensando di investire in un servizio VPN, c’è molto da considerare. A tutti gli effetti, le VPN sono fantastiche. Offrono maggiore sicurezza, migliore privacy e possono aiutarti a esplorare tutto ciò che il World Wide Web ha da offrire senza alcuna restrizione. Detto questo, ci sono alcuni svantaggi. Le VPN possono cambiare il modo in cui usi Internet, nel bene e nel male. Ecco alcuni possibili svantaggi a cui pensare.

Costi aggiunti

Le VPN non sono libere di funzionare. I provider hanno una vasta rete di server da mantenere. Per mantenere le luci accese e pagare per i continui miglioramenti, i fornitori di servizi devono addebitare un canone di abbonamento. I prezzi del piano variano tra i fornitori. Generalmente, i prezzi sono piuttosto modesti a circa $ 10,00 circa al mese. Tuttavia, tali commissioni convenienti possono sommarsi abbastanza rapidamente nel corso di pochi anni.

Per facilitare i loro servizi sul tuo portafoglio, molti provider offrono piani più lunghi con sconti profondi. Hanno costi iniziali più elevati ma sono molto più convenienti per tutta la durata del piano. Ad esempio, è possibile acquistare piani annuali, biennali o triennali. Se paghi con tre anni di anticipo, i $ 10,00 al mese possono essere scontati fino all’equivalente di $ 2,00 al mese. È un’opzione economica che può aiutarti a risparmiare parecchio.

I provider VPN di solito offrono anche altri vantaggi per aiutarti a sentirti più a tuo agio con il tuo investimento. Alcuni offrono una breve prova gratuita per darti la possibilità di testare il servizio prima di impegnarti. Altri hanno una garanzia di rimborso, che ti consente di ottenere un rimborso se non sei soddisfatto. In entrambi i casi, la quota di abbonamento è un investimento degno. È un piccolo prezzo da pagare per la sicurezza online.

Velocità di connessione più lente

Forse il più grande svantaggio che sperimenterai è un calo delle prestazioni. Certo, connettersi a una VPN potrebbe essere facile come fare clic su un pulsante virtuale su un software. Tuttavia, ci sono molte cose dietro le quinte. La crittografia dei dati e l’invio tramite VPN richiede più potenza di elaborazione rispetto all’utilizzo di una connessione ISP standard. I tuoi dati devono superare un ulteriore ostacolo prima di raggiungere la destinazione digitale finale. Di conseguenza, tutte le VPN comporteranno una riduzione della velocità.

Quanto sarà evidente tale riduzione dipende interamente dalla qualità dei server del provider. Le società VPN progettano le loro reti per essere il più veloci e affidabili possibile. I singoli server sono ottimizzati per gestire molto traffico. Le migliori opzioni VPN non avranno un effetto significativo.

Ci sono molti altri fattori che possono influenzare la velocità che si verifica. Uno è il server a cui sei connesso. In genere, ci vuole un po ‘più di tempo per connettersi ai server che si trovano dall’altra parte del mondo. Potresti anche avere problemi di velocità quando sei connesso a paesi più piccoli e meno conosciuti. Naturalmente, le VPN possono funzionare solo con le velocità di connessione che già possiedi. Questi servizi non aumenteranno la tua velocità in alcun modo, poiché la loro capacità è limitata a ciò che puoi già ottenere dal tuo ISP.

Cambiare paesaggio digitale

Questo problema non è davvero una cosa di cui dovrai preoccuparti al momento. Invece, è qualcosa che devi tenere d’occhio. Come accennato in precedenza, l’utilizzo di una VPN non è illegale nella maggior parte dei Paesi. Tuttavia, ciò potrebbe cambiare in futuro. Paesi come la Cina e l’Iran stanno diventando più audaci con le loro restrizioni su questo tipo di servizi. È importante che ti tenga aggiornato sulle leggi dei tuoi Paesi per assicurarti di utilizzare una VPN in modo da non metterti nei guai.

Anche se le leggi restano invariate, l’approccio di un sito Web o di aziende alla gestione delle VPN potrebbe cambiare in qualsiasi momento. Netflix, Hulu e BBC iPlayer hanno reso nota la loro posizione sulle VPN. Bloccano continuamente gli indirizzi IP per limitare l’accesso. Mentre la tua VPN potrebbe funzionare per sbloccare i siti ora, tutto potrebbe cambiare domani. La tecnologia è in continua evoluzione e nuove innovazioni vengono create regolarmente. Man mano che i servizi VPN diventano più diffusi, sempre più aziende e agenzie governative stanno cercando modi per decifrare le loro tecniche di crittografia. Potresti essere interessato a leggere la mia migliore guida VPN per Netflix, per assicurarti che la tua prossima VPN possa sbloccare questo servizio di streaming.

Scegliere la VPN giusta

Con così tanti provider VPN là fuori, può essere difficile separare il bene dal male. Oltre agli ottimi protocolli di sicurezza, una vera politica a zero registri e tecniche di crittografia avanzate, tieni a mente le seguenti cose quando cerchi la VPN giusta per le tue esigenze.

Grande rete

Un servizio VPN è buono solo quanto la sua rete. Se desideri un accesso veramente illimitato a Internet, è bene avere una vasta rete di server tra cui scegliere. Alcune delle VPN più popolari, come NordVPN ed ExpressVPN, hanno diverse migliaia di server. Queste grandi reti ti danno l’opportunità di vedere le offerte digitali dei paesi di tutto il mondo.

Server ottimizzati e condivisi

Pur non essendo un requisito, i server ottimizzati rappresentano un grande vantaggio aggiunto che può rendere la tua esperienza VPN molto migliore. Molti provider dispongono di server creati per uno scopo specifico. Possono essere ottimizzati per un torrent veloce o uno streaming fluido. Alcuni provider dispongono persino di server dedicati per l’accesso a determinati siti Web e piattaforme di streaming.

I server condivisi sono ottimi per ottenere un ulteriore livello di sicurezza. Una volta che sei connesso a questi server, i tuoi dati passano attraverso un altro tunnel di crittografia. È una doppia VPN che ha fatto confondere ancora di più i tuoi dati.

Protezione dai malware

È probabile che tu abbia già un blocco degli annunci o uno scanner di malware sul tuo computer. Tuttavia, la VPN può offrirti una protezione ancora maggiore dalle minacce online. Funzionalità di sicurezza integrate come questa impediranno al tuo dispositivo di connettersi a siti Web nella lista nera. Ciò è particolarmente utile se stai utilizzando la VPN sul tuo router, poiché lo scanner di malware sul tuo dispositivo è in genere bypassato.

Larghezza di banda illimitata

Di questi tempi è indispensabile disporre di dati illimitati. In passato, molte VPN avevano implementato limiti di dati. I provider limiterebbero quindi le tue velocità o ti impedirebbero di collegarti a un server fino al prossimo ciclo di fatturazione. Per alcuni dei provider più popolari là fuori, questa limitazione è sparita. Tuttavia, potresti imbatterti in alcuni che sono ancora aggrappati a questi afferramenti di vecchio stile. I limiti di larghezza di banda possono ridurre la tua attività di streaming, quindi è sempre meglio scegliere un’opzione che ti consenta di utilizzare tutti i dati che desideri.

Buon supporto clienti

Se ti imbatti in un problema che ti impedisce di utilizzare la VPN al massimo delle sue potenzialità, dovrai ottenere assistenza dal team di supporto dell’azienda. Sfortunatamente, il servizio clienti è un’area in cui molti provider non sono all’altezza. Attenersi ai provider che hanno più forme di supporto. Ciò include chat dal vivo, e-mail e una guida dettagliata alla risoluzione dei problemi.

Le VPN gratuite vanno bene?

Niente di buono nella vita arriva gratuitamente, comprese le VPN. Ci sono molte opzioni “VPN gratuite” là fuori. Sebbene siano ottimi per iniziare e testare le acque, questi servizi gratuiti non sono qualcosa che si desidera utilizzare a lungo termine. Per uno, la mancanza di entrate impedirà ai fornitori di essere in grado di offrire un servizio davvero eccezionale. La maggior parte dei servizi gratuiti utilizza metodi di sicurezza obsoleti e ha app che sono semplicemente difficili da usare.

In secondo luogo, potresti inavvertitamente dare via le tue informazioni senza accorgertene. Le aziende VPN devono fare soldi in qualche modo. Per compensare i costi del loro servizio gratuito, questi fornitori vendono spesso i loro dati registrati a terzi a scopo di lucro.

Conclusione

Tutto sommato, le VPN sono un must per ogni utente moderno di Internet che si preoccupa della loro privacy e sicurezza. Nonostante tutta la gioia e la convenienza che Internet porta alla nostra vita quotidiana, le minacce che ne derivano sono qualcosa che non dovresti ignorare. Le violazioni dei dati di grande entità, la sorveglianza del governo e i crimini informatici mirati stanno diventando sempre più comuni. Utilizzando una VPN di alta qualità, puoi rimanere sicuro e privato, indipendentemente da ciò che stai facendo online.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map