Tutorial di BooleaSearch Operators: diventa un Google Pro

Divulgazione: Il tuo supporto aiuta a mantenere il sito in esecuzione! Guadagniamo una commissione di riferimento per alcuni dei servizi che raccomandiamo in questa pagina.


In questi giorni quando cerchiamo informazioni per la scuola, il lavoro o l’uso personale, facciamo affidamento sui motori di ricerca per trovare ciò di cui abbiamo bisogno. I motori di ricerca eseguono costantemente la scansione del Web, l’indicizzazione delle pagine e la classificazione in base a una serie di euristiche per fornire le informazioni più pertinenti.

La maggior parte delle volte, quando viene utilizzato un motore di ricerca, i ricercatori digitano determinate parole chiave su cui stanno cercando di fare ricerche. Per la maggior parte, funziona, ma a volte si ottengono collegamenti irrilevanti.

Per ottenere risultati migliori potremmo aver bisogno di dire al motore di ricerca di includere tutte le parole chiave presenti o escludere determinate parole chiave. Come possiamo esattamente farlo? Diamo un’occhiata a questo tutorial per scoprire come è possibile utilizzare determinati operatori booleani.

Panoramica degli operatori booleani

Gli operatori booleani AND, OR e NOT sono la base fondamentale per tutte le applicazioni desktop e web, inclusi i motori di ricerca.

La logica booleana utilizza questi operatori per creare una logica complessa che valuta vero o falso. Sulla base del risultato del calcolo, alcune azioni vengono intraprese o non eseguite.

Diamo una panoramica di come funzionano questi operatori prima di approfondire come usarli con i principali fornitori di motori di ricerca.

Operatore AND

Un operatore di base utilizzato nella logica booleana è l’operatore AND. Un’espressione booleana può contenere diverse parti al suo interno. Se le parti sono unite da un operatore AND, l’espressione valuterà vero se tutte le parti stesse sono vere.

Ecco un esempio di un’istruzione che utilizza l’operatore AND:

a AND b AND c

In questo semplice esempio, l’istruzione booleana sopra valuterà true se le parti, ovvero a, b e c tutti valuta vero. Ovviamente, in termini di motori di ricerca, a, b e c sarebbero le parole chiave che stai cercando. Verrà restituita qualsiasi pagina con tutte e tre le parole chiave corrispondenti.

Operatore OR

Un altro operatore fondamentale per la logica booleana è l’operatore OR.

A differenza dell’operatore AND, parti di un’espressione booleana unite da un operatore OR non devono essere tutte vere affinché l’espressione possa essere valutata come vera. Se qualunque una delle parti unite da un operatore OR è vera, quindi l’espressione verrà valutata vera.

Di seguito è riportato un esempio di un’espressione booleana che utilizza OR:

d OR e OR f

L’espressione sopra valuterà vero se una o più delle parti, vale a dire d, e o f sono vere. [1] Ad esempio, se solo e è vero, l’intera istruzione verrà valutata come vera.

NON Operatore

A differenza degli operatori AND e OR, gli operatori NOT semplicemente negano le espressioni booleane o parti di un’espressione booleana.

Ad esempio, nella seguente affermazione, l’espressione “NOT a” è vera solo se a è falso all’inizio:

NON a

L’operatore NOT viene spesso utilizzato nella programmazione software per eseguire determinate istruzioni quando una determinata condizione è falsa o per escludere determinati elementi.

Applicazione per motori di ricerca

Proprio come gli operatori booleani vengono utilizzati in molti linguaggi di programmazione per creare programmi desktop o applicazioni Web, questi operatori possono anche essere utilizzati su vari motori di ricerca. Esploriamo come possiamo eseguire ricerche sui principali motori di ricerca utilizzando operatori booleani.

Cercando con Google

Google è un motore di ricerca estremamente popolare che non solo consente ricerche semplici ma ricerche avanzate utilizzando o implicitamente gli operatori booleani citati. Gran parte della sintassi è menzionata nelle pagine Ricerca avanzata e Operatore di ricerca.

Se stai cercando risultati di ricerca che corrispondono a tutti i termini, in pratica stai invocando l’operatore AND. Per impostazione predefinita, Google cerca tutti i termini corrispondenti durante la ricerca dei risultati.

Tuttavia, se si digita l’operatore AND, assicurarsi di utilizzare le maiuscole. Ad esempio, supponiamo di digitare quanto segue in Google:

horrors spider island

Google restituirà tutte le pagine che contengono tutte le parole sulla pagina. Non devono necessariamente stare insieme. Questo è uguale all’applicazione della condizione booleana AND:

orrori E ragno E isola

Ciò fornirà principalmente risultati per il film horror del 1960 Horrors of Spider Island. Ma in realtà è la versione inglese soprannominata del film tedesco Ein Toter Hing im Netz (all’incirca: “uomo morto appeso in rete”).

Se si desidera cercare entrambe le versioni del film, utilizzare l’operatore OR:

horrors spider island | toter hing netz

La query mostrata cercherà le pagine che hanno le parole “orrori” e “ragno” e “isola” le parole “toter” e “hing” e “netz”. Quando esegui questa query, otterrai anche risultati che includono entrambe le versioni del film.

Oltre agli operatori AND e OR, Google semplifica l’esclusione di determinati risultati con l’operatore NOT utilizzando il simbolo meno (-).

Supponi di aver studiato il pogrom nazista Kristallnacht e di voler cercare informazioni che non discutessero di Hitler. È possibile inserire la seguente ricerca:

kristallnacht -hitler

L’esecuzione di questa query comporterà tutte le pagine con la parola “kristallnacht”, ma nessuna che fa direttamente riferimento a Hitler

Cercando con Bing

Bing ha il suo linguaggio di query chiamato Bing Query Language che ha diversi operatori.

Tutti gli operatori utilizzati da Bing hanno una sintassi molto simile a quella di Google. Come Google, Bing imposta automaticamente un operatore AND per la ricerca.

Se lo desideri, puoi unire più termini di ricerca con AND (assicurati che sia tutto in maiuscolo) o & simboli. Per l’operatore OR, è possibile utilizzare OR per unire più termini di ricerca o | simbolo.

Per l’operatore NOT, puoi utilizzare la parola chiave NOT (tutto maiuscolo) o il simbolo – o meno come Google.

Cercando con Yahoo!

Yahoo! la ricerca ha una sintassi simile a Google e Bing. Per l’operatore AND, è possibile effettuare una ricerca regolare inserendo parole chiave senza virgolette o utilizzare esplicitamente l’operatore AND. Per includere pagine che corrispondono a una qualsiasi delle parole chiave, ma non necessariamente tutte, posizionare la parola chiave OR tra le parole chiave.

Nota che la pagina di ricerca avanzata di Yahoo! non menziona il | o simbolo pipe come sostituto della parola chiave OR. Infine, per escludere i risultati della ricerca, è possibile utilizzare la parola chiave NOT o il simbolo – (meno).

Cercando con Duck Duck Go

Sebbene Duck Duck Go non sia così mainstream come Google, è interessante perché è il motore di ricerca “che non ti traccia”.

Come gli altri motori di ricerca, l’operatore AND è predefinito ma puoi utilizzare la parola chiave AND in base alla pagina della sintassi di ricerca di Duck Duck Go.

Per utilizzare l’operatore OR, è sufficiente inserire la parola chiave OR (tutto maiuscolo) tra i termini di ricerca. Infine, per implementare l’operatore NOT, utilizzare il simbolo – o meno quando si tenta di escludere parole chiave con Duck Duck Go.

Conclusione

Tutti i motori di ricerca hanno alcune funzionalità booleane.

Controlla quei motori di ricerca per scoprire di cosa hanno bisogno. Di solito puoi farlo accedendo alla funzione di “ricerca avanzata” del motore di ricerca.

Indipendentemente da ciò, una piccola prova ed errore andranno molto lontano. Puoi provare “OR” e se non funziona, prova “|”. E così via.

L’uso della logica booleana nelle query di ricerca aumenta notevolmente la potenza dei motori di ricerca. A volte, fornisce l’unico modo per trovare le informazioni che stai cercando.

Ulteriori letture e risorse

Abbiamo più guide, tutorial e infografiche relative all’uso di Internet:

  • 7 errori comuni nel blogging da evitare: non rimanere intrappolati nel blog nel modo sbagliato.

  • Blogging per principianti: questo è il nostro ebook che ti dice tutto ciò che devi sapere per iniziare a bloggare.

  • Come cercare e determinare fonti credibili su Internet: ci sono molte informazioni su Internet che possono aiutarti nella tua scrittura. Ma non tutto è degno di fiducia.

Segreti di un post sul blog di Killer

Vuoi sapere come creare un ottimo post sul blog? Guarda il nostro video, Segreti di un post sul blog di Killer.

Segreti di un post sul blog di Killer
Segreti di un post sul blog di Killer

[1] Esiste un operatore booleano avanzato: XOR. Sta per “OR esclusivo”. È vero solo se una delle condizioni è vera. Quindi considera il nostro esempio sopra:

d XOR e OR f

Ciò sarebbe vero se solo d, e o f fossero veri. Se d ed e fossero entrambi veri, ciò sarebbe falso, diversamente da un normale operatore OR.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map