Sviluppo SMIL: crea presentazioni che faranno sorridere le persone

Divulgazione: Il tuo supporto aiuta a mantenere il sito in esecuzione! Guadagniamo una commissione di riferimento per alcuni dei servizi che raccomandiamo in questa pagina.


SMIL è l’acronimo di Synchronized Multimedia Integration Language. Nonostante l’ortografia, si pronuncia “Sorriso”. Basato su XML, SMIL non solo visualizza il contenuto ma anche i tempi. Di conseguenza, viene utilizzato per creare presentazioni e animazioni multimediali. Un esempio molto semplice sarebbe quello di visualizzare una scheda del titolo per 5 secondi seguita da un’immagine per 10 secondi. Ma SMIL può fare molto di più.

Storia di SMIL

Nel 1997, il World Wide Web Consortium (W3C) ha iniziato a sviluppare SMIL. La prima versione ufficiale (SMIL 1.0) è stata rilasciata nel 1999. Nel 2001 è stata rilasciata SMIL 2.0, che ha apportato alcune modifiche alla struttura sottostante del linguaggio e ha introdotto moduli per l’animazione e il timing. Lo standard attuale è SMIL 3.0, che è stato rilasciato nel 2008. Ha ampliato i moduli esistenti e aggiunto altro.

Dopo il rilascio di SMIL 1.0, Microsoft e alcune altre società hanno proposto HTML + TIME al W3C. Era un sistema per consentire a SMIL di essere visualizzato nei normali browser. W3C ha cambiato sostanzialmente il sistema e rilasciato XHTML + SMIL, che ha aggiunto la funzionalità SIML a XHTML.

Funzionalità di SMIL

SMIL ti consente di controllare tutti gli aspetti del display che controlleresti utilizzando PowerPoint o uno strumento di presentazione multimediale simile:

  • disposizione
  • Calendario degli eventi
  • transizioni
  • Media (immagini, video, audio)
  • Animazione con SVG [1]

Perché usare SMIL

Può sembrare una seccatura imparare a programmare SMIL quando puoi semplicemente usare PowerPoint e convertirlo in un formato flash per la distribuzione. Ma SMIL presenta numerosi vantaggi rispetto a questo tipo di approcci. Di seguito sono riportati i principali, ma puoi saperne di più leggendo, Cosa è SMIL e Perché dovremmo usarlo?

  • Apri il formato del file. Ciò è particolarmente utile se stai collaborando con una o più persone.
  • I file multimediali sono esterni. Una volta terminati, i file multimediali devono essere caricati una sola volta, anche se si apportano modifiche sostanziali alle presentazioni. Inoltre, le presentazioni possono utilizzare file multimediali su server diversi. Ciò significa anche che varie presentazioni possono utilizzare gli stessi file multimediali.
  • Facilità di modifica. Le modifiche all’ingrosso alle presentazioni sono spesso molto coinvolte. Con SMIL si tratta solo di tagliare e incollare righe di codice.

Formato SMIL

I file SMIL assomigliano molto ai normali file XHTML. In effetti, il formato di base è esattamente lo stesso:

Questa è un’immagine della galassia di Andromeda:

Questo è il testo per un video ritardato di 5 secondi:

Come puoi vedere, è un file XML. Viene quindi caricata la definizione della lingua SMIL 3.0.

Successivamente, ci sono due parti del file, proprio come con un file XHTML: head e body. Nella testa vanno le solite cose come i meta tag. Qui abbiamo appena inserito un tag di layout di base per impostare lo sfondo come colore verde acqua.

Il corpo è più interessante. Inizia caricando un’immagine e una didascalia, mostrandole per 5 secondi. Quindi carica un video flash, attende 5 secondi e quindi visualizza una didascalia di testo.

In questo esempio, vengono visualizzate la maggior parte delle funzionalità di base di SMIL e la facilità con cui è possibile creare presentazioni.

Strumenti di base

Il supporto per SMIL è impreciso nella maggior parte dei browser. Ad esempio, a partire dalla versione 45, Chrome ha deprecato il supporto SVG SMIL. Per imparare a programmare SMIL, è meglio ottenere un visualizzatore SMIL. Puoi usare strumenti comuni come QuickTime e RealPlayer. Probabilmente avrai più successo con il visualizzatore di Ambulant Player open source. È attivamente sviluppato e supporta la specifica SMIL 3.0 completa.

In termini di sviluppo, tutto ciò di cui hai veramente bisogno è un editor di testo. Tuttavia, potresti voler utilizzare un editor su misura per SMIL e XML.

  • SMILGen SMIL Generation Tool: un editor XML su misura per l’uso con SMIL.
  • LimSee2: un editor SMIL 2.0 che non è più un sostenitore e molto difficile da trovare.

risorse

Ci sono molte risorse online, ma possono essere difficili da individuare perché molte sono scomparse nel corso degli anni. Quelli che rimangono sono spesso focalizzati su SMIL 2.0. Questo non è un problema, perché include ancora le informazioni pertinenti. Abbiamo messo insieme le migliori risorse qui.

Panoramica

  • Che cos’è SMIL e perché dovremmo usarlo? Questa è una panoramica eccellente per le persone che si concentrano sulla creazione di presentazioni piuttosto che sulla programmazione.
  • La pagina SMIL 3.0 di W3C. Questo fornisce le specifiche dell’intero sistema.

Esercitazioni

  • Multimedia 4 Per tutti Pagina SMIL. Questa pagina contiene un’enorme quantità di informazioni sulle diverse versioni di SMIL. Ma il momento clou è la raccolta di esempi SMIL.
  • Come SMIL. Questo tutorial ti guida attraverso il processo di creazione della tua prima presentazione SMIL.
  • Un’introduzione al linguaggio di integrazione multimediale sincronizzato. Questo è un tutorial su SMIL 2.0 tramite Archive.org.

Riferimento

  • Pagina multimediale sincronizzata del W3C: se vuoi entrare nel vivo di SMIL, questo è il posto dove andare.

Libri

  • SMIL For Dummies< di Heather Williamson. Questa è una semplice introduzione a SMIL, ma è un vecchio libro che si concentra principalmente su SMIL 1.0 e 2.0.
  • SMIL 3.0: Multimedia flessibile per Web, dispositivi mobili e Daisy Talking Books di Dick Bulterman e Lloyd Rutledge.
  • Inizio XML di Joe Fawcett, Liam Quin e Danny Ayers. Il libro tocca solo SMIL, ma fornisce una buona base in XML, che è il nucleo di SMIL.
  • SVG Essentials di J David Eisenberg e Amelia Bellamy-Royds. Non di per sé SMIL, ma molto utile per i programmatori SMIL.

Conclusione

SMIL è un ottimo strumento per le persone che vogliono creare e distribuire presentazioni. Ed è particolarmente utile se si desidera creare presentazioni che devono essere periodicamente aggiornate. C’è una curva di apprendimento modesta, ma una volta capito, è facile come codificare XHTML. E ti consente di riutilizzare facilmente il codice che hai usato in precedenza.

[1] SVG è l’acronimo di Scalable Vector Graphics. Utilizzando SMIL, è possibile creare animazioni apportando modifiche alla grafica dipendenti dal tempo.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map