Infografica: nove suggerimenti per mantenere privato l’uso di Internet

Divulgazione: Il tuo supporto aiuta a mantenere il sito in esecuzione! Guadagniamo una commissione di riferimento per alcuni dei servizi che raccomandiamo in questa pagina.


9 suggerimenti per mantenere privato l'uso di Internet

La perdita di privacy nell’età d’oro di Internet è rapidamente passata dalla preoccupante possibilità alla scomoda realtà. Il nostro è un mondo immerso nell’informazione e l’eccesso di condivisione è diventato la regola, piuttosto che l’eccezione.

Ogni singolo minuto, 639.800 gigabyte di informazioni vengono trasmessi intorno alla “Rete: vengono scaricate 47.000 app, Google gestisce oltre due milioni di ricerche e su Twitter compaiono 100.000 bon mot, pubblicità e logorrea assortita sotto forma di tweet. Le informazioni sull’autostrada si stanno espandendo in modo esponenziale e nuovi gruppi di dati sono pronti per andare in rovina non appena vengono posati.

Naturalmente, non tutta questa condivisione è divertente per i video di gatti o le foto di hipster di pranzo di tua nipote. Nello stesso “minuto di Internet”, venti persone scoprono di essere state vittime del furto di identità. Innumerevoli altri, tuttavia, sono vittime di un tipo di furto molto più insidioso: il data mining.

A seconda del browser e dei servizi utilizzati, ogni clic, revisione del sito Web e acquisto online possono essere raccolti, analizzati e utilizzati per creare un profilo che è facilmente venduto agli inserzionisti e alle agenzie governative. Una rapida visita a un sito Web di giardinaggio potrebbe significare che nel tuo Facebook saranno presenti annunci di semi di pomodoro cimelio; l’acquisto di una borsa da bingo per la tua dolce e vecchia zia Mildred potrebbe portare a pubblicità AARP inaspettate nella tua casella di posta.

E questa è solo la punta dell’iceberg dell’informazione. Lo stesso profilo che nota il tuo amore per i film rock e romantici degli anni ’80 spesso contiene anche informazioni meno frivole come l’indirizzo di casa, il numero di telefono e persino il numero di previdenza sociale. Se stai cercando di creare un sito web e registri anche un dominio, le tue informazioni personali sono facilmente visibili nei risultati di ricerca Whois a meno che tu non paghi per proteggerlo.

Fortunatamente, puoi prendere provvedimenti per proteggere la tua privacy, anche in un’epoca di app “gratuite” e annunci mirati follemente specifici. La crittografia di file, e-mail e informazioni sul dominio (se lo si desidera) è un buon inizio. Passare a un browser più sicuro e, se hai i mezzi emotivi, persino staccare del tutto la presa dai social media sono solo alcuni degli altri modi in cui puoi impedire che le tue informazioni personali diventino una questione pubblica.

Nove suggerimenti per la privacy su Internet

PS. Ora puoi anche scaricare questa infografica in olandese e spagnolo presso i nostri amici su DynamoSpanish.com.

9 suggerimenti per mantenere l’utilizzo di Internet il più privato possibile

esso’s non è un segreto che la nostra attività su Internet sia tutt’altro che privata. E-mail, chat, video, foto, trasferimenti di file, dettagli sui social network e altro sono tutti accessibili in qualsiasi momento. In effetti, oggi’s I giganti di Internet sono noti per rendere disponibili i nostri dati: AOL, Apple, Facebook, Google, Microsoft, Yahoo e altri sono stati segnalati per monitorare il nostro utilizzo. In alternativa, ci sono fornitori di servizi e strumenti disponibili che pretendono di mantenere private le informazioni e i dati di utilizzo.

Cerca in modo più intelligente

Evita di utilizzare Microsoft Bing e Google, poiché monitorano e registrano i dati di utilizzo, comprese le query di ricerca.

Provare DuckDuckGo.com o Blekko.com anziché. Entrambi i siti promettono di non tenere traccia delle cronologie di ricerca.

  • Nella prima metà del 2012, Blekko ha visto quasi Guadagno del 400% in visitatori unici.
  • DuckDuckGo’S le query sono aumentate di quasi il 400%, in media quasi 1,5 milioni di query / giorno nel 2012.

Blekko vs. DuckDuckGo

DuckDuckGo:

  • Promette di non registrare, tracciare o vendere nessuno dei tuoi dati o informazioni.
  • Vedere noi per dettagli.

Blekko:

  • Si riferisce a se stesso come “Il motore di ricerca privo di spam.”
  • Blekko doesn’t registra o traccia i dati solo se l’impostazione SuperPrivacy ™ è abilitata. In caso contrario, i clic in uscita vengono tracciati per le relazioni di affiliazione.
  • Registra le informazioni, ma cancella l’indirizzo IP e la stringa dell’agente utente del browser entro 48 ore.
  • I fornitori possono conservare queste informazioni più a lungo, ma sono tenuti a proteggere i dati.
  • “Non tracciare” L’opzione deve essere selezionata per assicurarsi che Blekko non registri alcuna informazione.

Il vincitore: DuckDuckGo

Nessuna impostazione speciale richiesta, DDG è dedicato ad aiutarti a cercare nel web privatamente.

Surf più sicuro

Non tenere traccia delle impostazioni

  • Le impostazioni DNT nei browser Web inviano le preferenze di tracciamento ai siti Web, indicando che non si desidera essere tracciati per il marketing comportamentale.
  • DuckDuckGo afferma che queste impostazioni sono inefficaci perché’sono completamente volontari come determinato dai siti Web visitati. Limitano semplicemente il numero di annunci mirati che un visitatore vede.

Esci da Google Chrome, Internet Explorer o Safari per navigare sul Web.

“Navigazione privata” e “modalità di navigazione in incognito” su questi browser utilizzano ancora i cookie per tracciare ciò che stai cercando online.

Chrome è stato segnalato per monitorare i dati di utilizzo per vendere pubblicità mirata.

Invece, prova Firefox, musica lirica, o il Pacchetto Tor Browser.

Firefox vs Opera vs. Tor

Mozilla Firefox (Firefox.com)

  • Mozilla ha preso una posizione abbastanza strutturata contro le violazioni delle libertà civili in passato, ma fornirà informazioni quando richiesto dalla legge.
  • Forniscono inoltre dati limitati ai fornitori.

Opera (opera.com)

  • Il browser Opera afferma che nessuna informazione personale viene raccolta o condivisa e quell’utente’s l’utilizzo del web non viene monitorato.
  • musica lirica’La funzione di ricerca Web integrata opzionale invia query di ricerca a un sito Web di terze parti, sostenendo che non vengono inviate informazioni personali.

Tor (TorProject.com)

  • Il Tor Browser Bundle è un plug-in disponibile su Windows, Mac OS X o Linux senza la necessità di installare software.
  • Secondo il sito, “Tor non è in grado di risolvere tutti i problemi di anonimato. Si concentra solo sulla protezione del trasporto di dati.”
  • Tor protegge gli utenti da “analisi del traffico” era solito dedurre chi sta parlando con chi su una rete pubblica.
  • Il Tor Browser impedisce a chiunque di apprendere quali siti visiti e la tua posizione fisica.

Il vincitore: Tor

Naviga usando HTTPS

  • HTTPS è una forma crittografata di HTTP e dovrebbe impedire l’intercettazione delle comunicazioni.
  • Avvertimento: HTTPS è inefficace se qualcuno ha già accesso al tuo server remoto.
  • Se usi Chrome o Firefox, installa EFF’s Componente aggiuntivo HTTPS Everywhere (Eff.org).

Email più sicuro

Elimina il tuo account Gmail o Hotmail ed eliminali del tutto.

Invece, prova a utilizzare un servizio di posta elettronica crittografato come Hushmail.com o ZixMail (ZixCorp.com).

Nota: entrambe le società si conformeranno alle richieste del governo di fornire dati con un ordine del tribunale.

Crittografia e-mail aggiunge un ulteriore livello di sicurezza. Crittografa tre cose:

  1. La connessione dal tuo provider di posta elettronica;
  2. I tuoi veri messaggi e-mail; e
  3. I messaggi e-mail memorizzati, memorizzati nella cache o archiviati.

Un’altra opzione è Lockbin.com, un’app Web gratuita per l’invio di messaggi e-mail privati ​​e crittografati & File.

La società promette che il tuo messaggio non verrà eseguito il backup sui server di posta elettronica o archiviato in file di backup, quindi la tua e-mail viene mantenuta privata durante il trasporto.

Altri servizi di crittografia facili da usare includono Infoencrypt.com, Sendinc.com, Sbwave Encryptor (Sbwave.com), rMAIL (rpost.com) e Mobrien.com.

Servizi plug-in per crittografia come Mailvelope.com o SafeGmail vale anche la pena dare un’occhiata.

Sebbene possano impedire l’intercettazione dei messaggi in transito, hanno anche battute d’arresto:

  • Con SafeGmail, non è possibile scegliere quando eliminare la posta elettronica e il sistema integrato può richiedere giorni.
    • Gli allegati non sono crittografati.
    • Affinché il destinatario possa vedere un messaggio, deve copiare e incollare il codice in una finestra separata.
  • Mailvelope memorizza le chiavi nella memoria locale del browser.

Prova servizi alternativi

I provider di servizi Internet più popolari (Google, Microsoft e Apple) monitorano l’utilizzo del Web, ma non è così’voglio dire lì’Non sono alternative ai servizi che rendono Internet così conveniente.

Chiacchierare: Provare Crypto.cat o Pidgin.im invece di Gchat o Facebook Chat.

  • Crypto.cat è un’app Web open source di facile utilizzo che crittografa le tue conversazioni per le chat private.
  • Pidgin.im è un client di chat gratuito e facile da usare che si collega simultaneamente a MSN, Google Talk, Yahoo, AIM e altri. Puoi scegliere di crittografare i tuoi messaggi quando carichi il plug-in.

Chat video: Con Skype e Google Hangouts che monitorano il nostro utilizzo e registrano le nostre informazioni, prova goober.com o VoxOx.com, ma suggeriamo goober.

  • Goober è un’applicazione per la gestione di tutti i tuoi account di messaggistica istantanea e social media, incluse le videochiamate “in nessun caso vendere i tuoi dati personali o mostrarli a terzi per qualsiasi motivo.”
  • VoxOx ti consente di chiamare, inviare SMS, chattare e condividere gratuitamente, ma tiene traccia delle informazioni di utilizzo e di registro, dichiarando che non saranno condivise se non previsto dalla legge o “proteggere i suoi partner’ diritti.”

Visualizzazione video: Piuttosto che Google’s YouTube, controlla Vimeo.com, Veoh.com, o Dailymotion.com.

  • Vimeo è “la casa per video di alta qualità e le persone che li adorano.” Tracciano e memorizzano informazioni personali e non personali e condivideranno con il governo se emesso un ordine del tribunale.
  • Veoh, una piattaforma per la visione di film, fornirà anche le tue informazioni personali solo su un ordine del tribunale.
  • Dailymotion, una società francese, è l’unico sito di video elencato che non lo fa’fornire dati a terzi, ma forniranno informazioni personali in conformità con la legge.

Archiviazione file, sincronizzazione & condivisione: Provare Tresorit.com al posto di Google Drive o Dropbox.

  • Tresorit è così fiducioso nella sua sicurezza che ha offerto un premio di $ 10.000 a chiunque potesse infrangere la sua crittografia. L’azienda “trasmetterà i dati personali se le disposizioni legali applicabili lo richiedono.”

Diventa antisociale

Per mantenere le tue informazioni private, tu’è meglio andare in letargo digitale e disconnettersi dai social network come Facebook e Google+ interamente.

SuicideMaching.org eliminerà i tuoi account Facebook, Myspace, LinkedIn e Twitter e “elimina il tuo alterego Web2.0” per te.

cinguettio è stato elencato tra i social network più sicuri in termini di privacy. Per adesso…

Le alternative meno note ai social network tradizionali rimangono opzioni, come:

  • Pidder.com
  • Amici di Wikileaks
  • e social network p2p, maschera (Www.findmasques.org)

… se riesci a far entrare i tuoi amici.

Elimina il tuo smartphone

Pensa a quante delle tue app e servizi mobili tracciano la tua posizione “fornire risultati di ricerca migliori.”

Nonostante sia stato consigliato da Apple di fermarsi nel 2011, i ricercatori affermano che oltre 1/3 delle app per iPhone accedono ancora a un dispositivo’identificatore univoco di s oggi.

Uno studio del 2012 su 65.000 app ha rivelato che:

  • 18,6%può accedere a un utente’rubrica di indirizzi (compresi tutti i dettagli di contatto)
  • Il 30,7% può visualizzare annunci pubblicitari
  • Il 16,4% può connettersi a Facebook
  • 42,5% don’t crittografare i dati
  • 41,4% di localizzazione della traccia

Curioso quali dati vengono raccolti? Il App ProtectMyPrivacy (ProtectMyPrivacy.org) ti avvisa se un’app tenta di accedere a dati potenzialmente sensibili.

Attenzione agli hotspot

Sebbene passare da una posizione all’altra possa offrire un livello di sicurezza operando con indirizzi IP diversi, gli hotspot Wi-Fi rappresentano una minaccia per la sicurezza.

Se non hai altra scelta che connetterti, prova Hotspot Shield (Hotspotshield.com).

Puoi configurare la maggior parte degli smartphone per proteggere automaticamente i tuoi dati dagli hotspot usando servizi VPN come Hotspot Shield e HideMyAss.

Crittografa i tuoi file

Inizia crittografando il tuo disco rigido e i file esistenti utilizzando un programma simile TrueCrypt.org.

Collega tutti i tuoi servizi crittografati in modo ordinato con una password unica, facile da ricordare, ma impossibile da decifrare.

Ricorda, nessuno schema di crittografia è completamente sicuro. Se una “abbastanza intelligente” l’hacker vuole davvero accedere alla tua email, lo faranno.

Iscriviti a una VPN

Una rete privata virtuale (VPN) crea una crittografia “tunnel” su un altro server, che agisce quindi come agente per tuo conto. In altre parole, questo’s an identità online alternativa.

Scopri servizi come iVPN o HideMyAss.

fonti

  • Stanco di Obama che legge le tue e-mail? Prova questi servizi per proteggerti da PRISM – bizjournals.com
  • Come usare Internet senza tutte quelle proprietà web accusate di prisma – digitaltrends.com
  • In che modo il prisma dell’NSA ti influenza e come proteggerti dall’essere spiato – extremetech.com
  • Come proteggere il PC da Prism Surveillance – pcworld.com
  • Il miglior software gratuito per proteggere il tuo PC e la tua privacy – pcworld.com
  • blog.blekko.com
  • blekko.com
  • Non seguirci – whatisdnt.com
  • Informativa sulla privacy di Mozilla – mozilla.org
  • Gmail sicuro ti consente di inviare e-mail crittografate private in Chrome – technorms.com
  • Uno studio mostra che molte app per iPhone sfidano i consigli sulla privacy di Apple – technologyreview.com
Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map